Rio Janapari
Sei in: Home / Amazzonia Madre d'acqua

  • “Amanã, Amanã” invocano
    il Dio-pesce nel rituale 
    una pesca più ricca e fruttuosi raccolti 
    con maracás, flauti e tamburi 
    passi difficili, mirabolanti volteggi 
    fecondità e abbondanza supplica Yanoa 
    Nel ventre porta Juruté, 
    ma Timbuan non è con lei. 
    Araçà, gioiabà, maracujà 
    i tuoi frutti preferiti ti offro Amanã 
    e sente il fuoco scorrerle in gola. 
    Riflessa nelle acque, si guarda: è giovane 
    perde la testa, piange e si lamenta 
    alto il suo grido di dolore, 
    la sua infinita nostalgia: 
    “Amanã, hai protetto il nostro amore 
    aiutami, Amanã, 
    non mi abbandonare 
    Possa con abbondanza di frutti 
    nutrire Juruté 
    e avere salda la mano nell’uso 
    della freccia 
    per sopravvivere qui nella foresta”.